closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sono ripresi gli scontri nel Donbass, 32 vittime

Ucraina. La Rada di Kiev approva la legge che permette la presenza di soldati stranieri nel paese

Da almeno due giorni sono ripresi gli scontri militari tra ribelli ed esercito ucraino nelle regioni orientali del paese. E ieri la Rada (il parlamento) di Kiev ha approvato una legge che permette a truppe militari straniere la presenza sul proprio territorio per assicurare «la pace e la sicurezza». Un’ennesima provocazione da parte dell’oligarca Poroshenko, presidente del paese, forte del consenso di Nato e Unione europea. Un segnale che non promette bene per il futuro delle popolazioni delle regioni orientali ucraine. Come già in precedenza, gli accordi di Minsk hanno dimostrato di non poter reggere se ad una tregua militare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.