closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sonetto digitale in un ambiente claustrofobico

Games. «Inside», la seconda produzione dello studio indipendente danese Playdead

Ci sono dei colori in Inside, opera nuova di Playdead, lo studio indipendente danese che nel 2010 ci trasportò nell’ultraterrena disperazione in bianco e nero di Limbo, ma sono tinte malate, come aggredite da un virus che nega la loro anima cromatica e le rende dolorose da osservare, pervertite da un’artificiale luce crudele che le deforma con un grigiore avvilente. Uscito in formato digitale per XBox One e Pc, Inside possiede la concisione esemplare di un racconto di Dick e la stessa profondità inquietante. Così Inside favorisce gravi meditazioni e paranoiche speculazioni mentre intrattiene, risultando deprimente quanto illuminante. Si tratta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.