closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Silwan, al via le demolizioni di proprietà palestinesi

Gerusalemme. Ieri distrutto un negozio, in una giornata segnata da scontri tra palestinesi e polizia. Una quindicina di famiglie rischiano di perdere subito la loro casa, altre decine ad agosto. Niente demolizione per la colonia ebraica di Evyatar illegale anche per la legge israeliana

Raduno palestinese ieri a Silwan

Raduno palestinese ieri a Silwan

Qassem Rajabi è il primo ferito della temuta campagna di demolizioni nel rione di Al Bustan, nel quartiere palestinese di Silwan ai piedi della città vecchia di Gerusalemme. I poliziotti lo hanno portato via in manette, con la testa fasciata. Aveva provato ad opporsi alla distruzione del suo negozio, una macelleria costruita senza il permesso del comune. Altri 12 palestinesi sono rimasti contusi nei tafferugli con gli agenti. «Quel negozio era la nostra vita, la fonte del pane che la mia famiglia metteva a tavola», ha raccontato Rajabi ad amici e parenti giunti a confortarlo. L’uomo, come altri abitanti di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.