closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

«Senza ritorno», il lutto cronico della perdita di casa

POESIA. Per Guanda le parole in versi della cilena Carmen Yañez Hidalgo

Carmen Yañez Hidalgo

Carmen Yañez Hidalgo

A ogni lettura o rilettura - considera Jorge Luis Borges - il libro si rinnova ed è un altro. L’autore di Fervore di Buenos Aires individua nell’acqua la metafora naturale del tempo e ricorre più volte nei suoi scritti alla citazione prediletta del filosofo oscuro – «Siamo il fiume di Eraclito» – secondo cui non ci si può bagnare due volte nello stesso fiume e neppure toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato. Tutto scorre e niente sta fermo, ciò che alimenta il mondo è il suo continuo mutare delle cose. In Senza ritorno di Carmen Yañez Hidalgo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.