closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

«Senza investimenti in Italia anche Fincantieri è a rischio»

La Voce di Lavoratori e Sindacati. Bruno, operaio ad Ancona: «In cantiere ci chiediamo se il governo italiano avrebbe mai nazionalizzato». Potetti (Fiom): «Siamo in contatto con la Cgt, serve tutelare professionalità e tecnologia»

Un cantiere italiano di Fincantieri

Un cantiere italiano di Fincantieri

Entrambe le parti in causa - da una parte Macron, dall’altra Calenda - dicono di voler fare «prima di tutto gli interessi dei lavoratori». Detto da due liberali convinti, viene subito da chiedersi se sia realmente così e viene il dubbio che sia tutto quanto meno strumentale. La cosa migliore però è sentire cosa pensano i lavoratori: i 2.500 francesi dei cantieri di Saint-Nazaire, vicino Nizza e i 9mila italiani di Fincantieri. Colonizzati e colonizzatori hanno nel pragmatismo la via maestra che perseguono facendosi prima di tutto i conti in tasca. La Cgt - sindacato più rappresentativo - della Loira...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.