closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Se l’orrore di Auschwitz finisce in tribunale

Cinema. Alla Festa di Roma «La verità negata», il film di Mick Jackson che racconta la storia vera del processo intentato nel 1996 dal negazionista inglese David Irving contro la studiosa americana Deborah E. Lipstad

Nel 1996 il negazionista inglese David Irving intentò una causa contro la casa editrice Penguin Books e la professoressa statunitense Deborah E. Lipstadt, rea di averlo diffamato nel libro Denying the Holocaust. Per la docente di Studi ebraici moderni e dell’Olocausto dell’Università di Atlanta, Irving era un apologeta del nazismo che nei suoi scritti aveva falsificato i fatti, negando non solo il coinvolgimento di Hitler con la questione ebraica ma lo sterminio stesso.Lo scontro giuridico tra due persone si trasformò rapidamente in una questione di ben altra portata, anche per la natura specifica del diritto britannico che affida alla difesa,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi