closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Se la pala dell’altare diviene uno schermo

Eventi. D’Anolfi e Parenti, il film nel Duomo. I due cineasti hanno realizzato una «ri-locazione» su più schermi all’interno della cattedrale

L'altroieri, 11 luglio, è successo. Con la proiezione del documentario di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, L'infinita fabbrica del Duomo, all'interno del Duomo di Milano si è avverato il sogno irrealizzato di Antonello Gerbi, che nel 1926 immaginava uno schermo cinematografico capace di rinascere pala d'altare per le liturgie dei tempi nuovi. Dato il contesto, che poi è il soggetto del film di D'Anolfi e Parenti, non suonerà inopportuno se per affrontare il discorso prenderemo a prestito suggestioni e termini derivanti dall'arte sacra; del resto già Francesco Casetti nella sua indagine sulle «sette parole chiave» per decifrare il cinema a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.