closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Scrivere la metropoli americana

«Città in fiamme» di Garth Risk Hallberg (Mondadori) e «Giorni di fuoco» (Guanda) di Ryan Gattis. NEW YORK NEL BLACKOUT DEL ’77, LOS ANGELES NELLE RIVOLTE AFROAMERICANE 1992, DUE LABORATORI DI RAPPRESENTAZIONE ROMANZESCA

I disordini scoppiati  a Los Angeles nel 1992, dopo l’assoluzione  dei tre agenti che avevano arrestato Rodney King

I disordini scoppiati a Los Angeles nel 1992, dopo l’assoluzione dei tre agenti che avevano arrestato Rodney King

Il 2016 si è aperto, in Italia, con la pubblicazione quasi in simultanea di due romanzi che, nella seconda metà dello scorso anno, hanno suscitato grande interesse critico negli Stati Uniti, occupando il centro del dibattito letterario e segnando l’ascesa o la definitiva consacrazione di due autori, entrambi sotto i quaranta, con i quali è molto probabile che continueremo a fare i conti nei tempi a venire. Esaminarli insieme non è una forzatura in quanto i due libri, pur diversissimi per mole, costruzione e stile, sono accomunati da un nucleo forte, che ne sancisce l’originalità e che, in entrambi i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.