closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Scontro Oms-Pcc per la missione in Cina

Alle origini della pandemia. Ghebreyesus: «Sono deluso dal mancato via libera delle autorità cinese»

Un medico in un ospedale di Wuhan

Un medico in un ospedale di Wuhan

La missione concordata tra Organizzazione mondiale della sanità e Pechino perché un gruppo di scienziati dell’Oms potesse recarsi in Cina e studiare quello che a oggi è considerato il focolaio originari della pandemia mondiale, si pianta per un problema che, secondo Pechino, non riguarderebbe solo i visti degli scienziati. Ieri, di fronte all’insorgere di ostacoli alla missione, il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in una conferenza stampa ha usato toni poco concilianti con Pechino, forse anche per smentire chi lo vorrebbe particolarmente vicino alla Cina: «Oggi - ha detto - abbiamo appreso che i funzionari cinesi non hanno ancora...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi