closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Sanguineti, cronaca maritale che si inabissa nella livida palude

Torna da Feltrinelli Capriccio italiano (1963), ’romanzo’ d’esordio del poeta genovese: una macchina eversiva capace di esplorare l’ignoto individuale collettivo, come intuì Giacomo Debenedetti

Carol Rama,  Presagi di Birnam, 1970

Carol Rama, Presagi di Birnam, 1970

Il 9 maggio del ’63 alla libreria Einaudi di Roma viene presentato Capriccio italiano, romanzo d’esordio di un poeta trentatreenne, Edoardo Sanguineti, già noto per un suo sconvolgente poemetto, Laborintus del ’56, e per essere incluso nella antologia dei Novissimi (’61) che è la prima sortita della neoavanguardia italiana. Figurano tra i relatori della serata un critico giovanissimo e amico dell’autore, Renato Barilli, un filosofo geniale e da sempre isolato, Galvano della Volpe, nonché un eminente filologo e studioso di Dante quale Giorgio Petrocchi, perché il saggio inaugurale a firma di Sanguineti, originato dalla sua tesi di laurea, si intitolava...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.