closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Salvini l’equilibrista, sì al premier a tempo ma se ci casca il M5S

Ultime consultazioni. Il leader della Lega apre a un «esecutivo di scopo» di breve durata. E ribadisce mai con il Pd: «Dove va Renzi non vado io». Toninelli al Carroccio: «Ha perso l'occasione della sua vita. Ha deciso di stare con un pluricondannato»

Salvini al Quirinale nella precedente consultazione; sotto Silvio Berlusconi

Salvini al Quirinale nella precedente consultazione; sotto Silvio Berlusconi

Sembra un'apertura quella di Matteo Salvini ma non lo è. Non ancora, almeno. Qualcosa potrebbe maturare nei prossimi giorni ma è un'eventualità remota, nella quale non spera più nemmeno il Quirinale. Il leader del Carroccio apre a un governo di scopo fino a dicembre, con il compito di impedire l'aumento dell'Iva, modificare la legge elettorale e trattare con l'Europa soprattutto sul capitolo delicatissimo del bilancio europeo. Però mette paletti insormontabili: «L'incarico va dato a chi ha vinto le elezioni: escludo qualsiasi tecnico alla Monti». Esclusa anche, aggiunge, ogni possibile proroga della squadra di Gentiloni. Non basta. Quel governo non deve...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi