closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Rumorosi fantasmi

Pamphlet. «Qui est Charlie? Sociologie d’une crise religieuse» di Emmanuel Todd. Uscito in Francia per Seuil, il libro riprende le fila di un dibattito interrotto, indagando forme e genesi di una implosione sociale

La manifestazione parigina all'indomani della strage dentro la redazione di «Charlie Hebdo»

La manifestazione parigina all'indomani della strage dentro la redazione di «Charlie Hebdo»

Il libro di Emmanuel Todd Qui est Charlie? Sociologie d’une crise religieuse, uscito il mese scorso per Seuil, ha avuto il merito di riportare il dibattito francese su alcune questioni cruciali discusse nelle settimane seguite agli attentati di Parigi. Il dopo Charlie, infatti, non si era limitato né a una sorta di autoglorificazione repubblicana, certificata dalla mobilitazione massiccia dell’11 gennaio, né a un unanime e trasversale coro anti-islamico. Il trauma degli ammazzamenti arbitrari aveva provocato non solo emozioni, ma anche ragionamenti, critiche, analisi volte soprattutto ad uscire da una sorta di monismo causale: la religione islamica come fattore determinante di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.