closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Riforma Pa, Cgil: «Senza assunzioni 7 mila medici in meno»

Pubblica amministrazione. Le novità della riforma dopo undici giorni di trattative con il Quirinale e il primo allarme lanciato dai medici di Corso Italia

Il ministro della funzione pubblica Marianna Madia

Il ministro della funzione pubblica Marianna Madia

Riunioni, limature, spacchettamenti. Ci sono voluti undici giorni per varare la «riforma fantasma» della pubblica amministrazione, da ieri pubblicata finalmente sulla Gazzetta ufficiale. Cinquantatre articoli visibilmente diversi da quelli stampati quasi per caso nelle bozze diffuse da palazzo Chigi. La supplenza esercitata dal Quirinale ha rimediato ai vuoti legislativi usciti dal Consiglio dei ministri proponendo un nuovo assetto del provvedimento: da un lato c’è la pubblica amministrazione e semplificazioni, dall’altro la crescita. Il ministro della Funzione Pubblica Marianna Madia ha ammesso l’esistenza delle pressioni di lobby: «Sicuramente ci sono state, ci sono adesso e ci saranno ancora. Mi auguro che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi