closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Rientro a scuola tra le proteste: «Dimenticati gli adolescenti»

Priorità alla scuola: "È urgente programmare la riapertura anche per gli studenti dalla seconda media in poi. Bisogna porre fine al loro disagio psico-fisico". Polemiche sulla «scuola à la carte» in Puglia, piano del governo per un protocollo unico

Nel giorno delle riaperture delle scuole dopo pasqua ieri a Milano, Firenze, Pisa, Faenza sono riprese le proteste del movimento «Priorità alla scuola» che chiede un ritorno in presenza duratura e soprattutto in sicurezza di tutte le attività didattiche in Italia. A Torino gli studenti hanno ripreso le lezioni nell'aula a cielo aperto di piazza Castello, di fronte agli uffici della regione Piemonte, per chiedere il ritorno in classe dalla seconda media in su. A Milano, fino a domani, presidio in piazza Duomo: «Hanno dimenticato gli adolescenti». CINQUE MILIONI e seicentomila alunni della scuola dell’infanzia (1.393.010), delle elementari (2.605.865), della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.