closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Riconversione, coltiveremo canapa dove non cresce l’erba

Il documentario. I sogni di una città stretta tra la morsa dell’acciaio che uccide e la voglia di cambiare

Siamo nel 2040. L’ex Ilva di Taranto chiude e nei terreni che la circondano si coltiva la canapa, le cui radici sono in grado di assorbire sostanze tossiche come la diossina. L’acciaieria viene riconvertita in stabilimento per la lavorazione di questa pianta. La provincia tarantina, una volta devastata dall’inquinamento, è ormai un paradiso ambientalista. Alcuni edifici della fabbrica diventano un museo, in memoria degli errori che l’uomo ha commesso e non deve mai più ripetere. È questa la trama del documentario di finzione Milva, diretto dal pugliese Nico Capogna in uscita nelle sale italiane a partire da maggio 2021. IL...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.