closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Responsabili, la casa c’è. Gli ospiti si fanno attendere

Mai dire Maie. Anche Di Battista benedice: meglio i transfughi del rottamatore. Ceccanti: non serve arrivare a 161 voti

La casa per ospitare i «responsabili per Conte» c’è, ma ancora gli ospiti scarseggiano, e non è detto che i senatori volenterosi vogliano entrarci, o se preferiranno altri ostelli. La casa è il nuovo gruppo «Maie-Italia23», nato ieri dalla componente del Misto degli italiani eletti all’estero (il Maie appunto) con l’aggiunta dell’ex forzista Raffaele Fantetti (che ha regisrato qualche settimana fa il sito «Italia23») e dell’ex M5S Maurizio Buccarella, entrato ieri intonando il celeberimmo brano di John Lennon, cambiato in «Give Conte a chance». Verso il sì a Conte anche il comandante Gregorio De Falco. Ieri però rispetto ai rumors...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi