closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Renzi perde la prima delle tre «T»

Crisi industriale. Da una delle tre priorità alla inutile mediazione. La profezia di Landini sull’Electrolux

L'acciaieria di Terni

L'acciaieria di Terni

Quando si trattò di salvare l’Electrolux, multinazionale svedese che aveva chiesto un taglio netto del salario del 20 per cento, Matteo Renzi decise di modificare il decreto Lavoro e con un emendamento decise di stanziare 15 milioni per finanziare la defiscalizzazione dei contratti di solidarietà, da anni cavallo di battaglia della Fiom. Il risparmio sul costo del lavoro per l’azienda fu lo stesso: l’Electrolux accettò e la firma dell’accordo avvenne direttamente a palazzo Chigi lo scorso 15 maggio. In pompa magna le fotografie ritrassero il presidente del Consiglio e Maurizio Landini che scherzavano sorridenti e l’operaia Elisa che siglava l’accordo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.