closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Renzi-Pd, non c’è accordo sulle regole. Il sindaco a rischio di ’anatra zoppa’

Democrack. Tempi troppo stretti, salta l’intesa sui congressi locali. E l'assemblea nazionale di sabato potrebbe trasformarsi in una sfida all'ok corral

Matteo Renzi, sindaco di Firenze e candidato alla segreteria Pd

Matteo Renzi, sindaco di Firenze e candidato alla segreteria Pd

Manca solo un giorno al voto in giunta sulla decadenza di Berlusconi, con tutte le conseguenze sulla stabilità del governo; ne mancano solo cinque all’assemblea nazionale del 20 e 21 settembre che dovrebbe convocare - al Nazareno piacendo - la pluri-invocata data del congresso Pd. Ma la telenovela democratica riserva agli attoniti spettatori un nuovo colpo di scena. Fra Renzi ed Epifani non c’è accordo sulle regole del congresso. Era nell’aria già la scorsa settimana dopo l’incontro-match fra i due. Ora Lorenzo Guerini, unico renziano doc della commissione sulle regole, lancia l’avviso: «Spero che Epifani convochi presto la commissione congresso....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi