closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Renzi non dà via libera a Conte: «Prima voglio l’ok sul programma»

Crisi. Primo giorno di consultazioni dell’esploratore Fico. Il leader Iv: «Un cronoprogramma scritto». Bettini: «Lo prendiamo in parola»

Matteo Renzi dopo le consultazioni alla camera

Matteo Renzi dopo le consultazioni alla camera

Quando non ci si fida dell’interlocutore, sempre meglio chiedere un patto scritto. E’ quello che ha fatto ieri Matteo Renzi, consultato nel tardo pomeriggio dall’esploratore Roberto Fico dopo M5S e Pd. E se questi due partiti - e in serata anche Leu- hanno detto senza riserve che vogliono un nuovo governo guidato da Giuseppe Conte (per il grillino Crimi è «indiscutibile»), il capo di Italia Viva si è ben guardato dal fare il nome del premier uscente. ANZI, ALL’USCITA ha ricordato a più riprese che Conte faceva «riunioni fino all’alba», «emendamenti notturni», il contrario esatto di quello che Renzi ora...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi