closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Renzi, gli smartphone e Poroshenko

Leopolda e Kiev. Non basta vedere quanto accade. Il mondo non è una app

Poroshenko

Poroshenko

Domenica scorsa, nel corso del suo intervento alla Leopolda, Matteo Renzi ha parlato per alcuni minuti del mondo. Il cambiamento contemporaneo è avvenuto - sintetizzando le parole del premier - perché gli smartphone hanno cambiato tutto, consentendo, contrariamente a prima, «di vedere tutto quanto accade, ovunque». Vero, ma «vedere» quanto succede non basta per sapere perché o come avviene. Non significa saper interpretare, criticare, dare un contesto, analizzarne la complessità. In un successivo passaggio, un altro minuto, Renzi ha parlato di Ucraina. Poroshenko, ha detto, «è un uomo coraggioso e saggio». Gli smartphone consentono di vedere Poroshenko al Parlamento, a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.