closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Renzi e il «Vogliamo tutto» della lotta di classe dei padroni

Crisi di governo. Grazie agli «utili idioti» di sinistra che hanno proclamato la «fine della lotta di classe», proprio quando era in corso il più colossale trasferimento di ricchezza dal basso all’alto

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Quasi sei anni fa, quando il presidente del consiglio Renzi era all’apice della sua «gloria», scrissi un articolo che cominciava così: «Matteo Renzi è maleducato, cialtrone, ignorante. Quest’affermazione non ha alcun carattere insultante. Tutti i termini della triade possono essere sottoposti ad un vastissimo e fondato sistema probatorio» (il manifesto del, 30/05/2015). OGGI SI POTREBBERO aggiungere altri aggettivi, non edificanti, ed ugualmente passibili di prova certa. Voglio però soffermarmi su quella che è la sua principale funzione nell’attuale contesto politico, un contesto in cui è la punta di diamante del vogliamo tutto padronale, il rovesciamento di quel vogliamo tutto che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.