closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Renzi boccia la legge Zingaretti sull’acqua

Beni comuni. Per il governo la norma approvata dal consiglio del Lazio «viola la concorrenza»

Era la prima legge per la gestione - pubblica e partecipata - nata direttamente dai consigli comunali, su spinta dei movimenti. Riguarda il Lazio, dove opera Acea, il primo gestore di acquedotti del paese, con milioni di cittadini serviti. Per Matteo Renzi, però, è da rifare. Il consiglio dei ministri ha impugnato ieri la legge regionale approvata due mesi fa, «in quanto numerose disposizioni - si legge nel comunicato stampa del governo - riguardanti l’organizzazione e la gestione del servizio idrico integrato, contrastano con le regole riservate alla legislazione statale in materia di tutela della concorrenza, dell’ambiente, e dell’ordinamento civile,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi