closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Regioni a caccia di vaccini sul mercato parallelo

Il Veneto alla ricerca di 4 milioni di dosi, il Piemonte di 3 milioni. Aifa: «Ci sono intermediari che cercano di frodare le amministrazioni con farmaci privi di sicurezza»

Centro vaccini di Fiumicino, Roma

Centro vaccini di Fiumicino, Roma

È stato l’uscente governo Conte a prorogare il blocco della circolazione tra regioni di dieci giorni, fino al 25 febbraio, in modo da dare il tempo al nuovo esecutivo di insediarsi e decidere la linea da tenere, fatti salvi gli spostamenti per «comprovate esigenze di lavoro», necessità o salute. Resta possibile raggiungere la propria abitazione, residenza o domicilio, comprese le seconde case. Moderna ha annunciato un nuovo ritardo nella consegna delle dosi. Il governatore veneto Luca Zaia ieri è tornato a rivendicare il diritto di acquistare dosi in autonomia sul mercato: «Noi tiriamo dritto. Potrei fare la lista dei colleghi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi