closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Reddito minimo alla friulana

Lavoro. 550 euro al mese per non più di due anni: prima regione a sperimentarlo grazie al voto di Pd, Sinistra e libertà e M5S

La presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani

La presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani

Minimo, garantito o di sostegno. Ognuno lo aggettiva a piacere, tuttavia il Friuli Venezia Giulia è la prima regione d’Italia a garantire reddito vero nell’epoca della Grande Crisi. Si tratta di 550 euro al mese per un massimo di due anni. Lo ha deciso l’aula del consiglio regionale con una maggioranza altrettanto significativa. Hanno votato a favore in 27: Pd, civica, Sel e pentastellati. Contrari gli otto consiglieri regionali di Forza Italia, Autonomia responsabile, Ncd, Fdi-An. La governatrice Debora Serracchiani (che è anche vice segretaria del Pd di Renzi) aveva inutilmente auspicato l’abbattimento di steccati: «Non ci sono bandierine da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi