closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Razzismo, contagio in redazione

Eppure una strage è una strage. Che non possiamo derubricare a dato statistico, perché mette in evidenza le condizioni di lavoro e di vita di decine di migliaia di persone. I problemi dei braccianti e del caporalato si conoscono da troppo tempo, esiste perfino una legge, mai applicata. Siamo curiosi di vedere cosa farà l’attuale governo per contrastare una piaga che dovrebbe farci vergognare davanti al mondo intero. Ma nel frattempo, nelle redazioni dei giornali, dei Tg, dei siti internet dovrebbero interrogarsi, ponendosi una semplice domanda: «Stiamo diventando razzisti e neppure ce ne rendiamo conto?» Qualcuno vedendo la nostra prima...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.