closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Raúl Arévalo, un attore dietro la macchina da presa

Intervista. Il regista spagnolo racconta il suo film d'esordio, «La vendetta di un uomo tranquillo»

l suo primo premio Goya Raúl Arévalo l’aveva vinto nel 2009, come miglior attore protagonista di Fat people di Daniel Sánchez Arévalo. Con La vendetta di un uomo tranquillo - il suo esordio alla regia, in sala dal 30 marzo - ha invece conquistato, lo scorso febbraio, il premio al miglior film spagnolo dell’anno dopo aver debuttato nella selezione di Orizzonti a Venezia. La vendetta di un uomo tranquillo - racconta l’attore e regista che ha lavorato, tra gli altri, con Pedro Almodovar e Alex De La Iglesia- è un progetto che ha impiegato otto anni per venire alla luce,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi