closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Radio Radicale, la Lega contro Crimi presentato un emendamento ad hoc

Il sottosegretario in commissione Vigilanza: «Il governo non rinnoverà la convenzione». In Aula, con i cartelli, la protesta dei senatori Pd

Il sottosegretario Vito Crimi

Il sottosegretario Vito Crimi

A salvare Radio Radicale potrebbe essere il governo, lo stesso che ha deciso la sua eliminazione. Grazie ad una campagna elettorale che rasenta il surrealismo e sul filo di lana della scadenza della convenzione con il Mise (il 21 maggio), per l’ennesima volta l’esecutivo mette in scena l’evergreen gioco delle parti. Ieri infatti mentre il sottosegretario all’Editoria, Vito Crimi, in audizione in Commissione Vigilanza Rai, confermava che «nel governo non c’è alcuna volontà di prorogare la convenzione», la Lega ha depositato alla Camera un emendamento al Decreto crescita che proroga di sei mesi il contratto con Radio Radicale per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.