closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Quelle memorie sperdute tra letteratura e Storia

Scaffale. In «Fuochi» di Roberto Farina (Milieu Edizioni) i ritratti di chi ha vissuto con intensità di fiamma. Tra le vite narrate, quella di Dita Parlo, protagonista dell’«Atalante» di Jean Vigo

Dita Parlo, nell’«Atalante» di Jean Vigo (1934)

Dita Parlo, nell’«Atalante» di Jean Vigo (1934)

Una raccolta di ritratti di donne e uomini che hanno vissuto con intensità di fiamma: questo è Fuochi di Roberto Farina (Milieu Edizioni, pp. 425, euro 19,90 euro). Nella scrittura di Farina è impossibile non trovare un riferimento letterario nelle Vite immaginarie di Marcel Schwob, in cui le biografie sono scienza dell’infimo particolare, dove l’occhio coglie solo quei gesti, quei momenti che distinguono irrevocabilmente un destino da ogni altro. Gilles Deleuze e Felix Guattari in Mille piani, sostengono a proposito dei libri di Schwob, che la letteratura, in certi casi, può rinnovare la Storia e imporgli delle vere direzioni di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.