closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Quel fantasma del parco del Matese

La classificazione delle aree naturali protette in tutto il mondo segue modelli standard a cui ogni Stato cerca di ricondurre il proprio sistema. Non fa eccezione l’Italia per la quale però andrebbe individuata anche una categoria a parte, i «parchi fantasma». Si tratta di parchi istituti solo sulla carta (anche se della Gazzetta Ufficiale) che non sono mai diventati operativi a causa di interessi localistici che ne bloccano da anni, a volte decenni, la nascita. Dal Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu in Sardegna al Parco Nazionale della Costa Teatina chiamato a tutelare la costa dei trabocchi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.