closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Quei margini colmi di viaggiatori e idolatri

STORIA MEDIOEVALE. «Poveri e povertà nel Medioevo», il percorso storico di Giovanna Albini per Carocci

Giotto di Bondone, San Francesco predica agli uccelli (Louvre)

Giotto di Bondone, San Francesco predica agli uccelli (Louvre)

In tempi come i nostri in cui la povertà – tanto quella individuale, quanto quella collettiva di intere popolazioni – è stigmatizzata come se fosse una colpa della quale vergognarsi, è importante ricordarsi che nella storia sono esistiti altri modi di considerarla, profondamente differenti. Nel Milione Marco Polo loda Kublai Khan, imperatore mongolo della Cina, per le opere caritatevoli a favore della popolazione della capitale, alla quale non faceva mancare generi essenziali. Aggiunge tuttavia che «è da sapere come i Tartari, secondo i loro propri costumi, avanti che conoscessino la legge idolatra, non facevan alcuna elemosina, anzi, quando alcun povero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi