closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Pynchon, i buoni ingredienti di un fallimento

La cresta dell'onda. New York,un mese dopo il crollo delle Torri: Maxine, investigatrice specializzata in frodi, si muove come una bambola rotta in una trama che non funziona. L'ottavo romanzo dello scrittore americano

Giorgio Laveri:

Giorgio Laveri: "Boom Boom Platino"

Si direbbe che i due ultimi libri di Thomas Pynchon non valevano nemmeno lo sforzo, da parte dell’editore italiano, di trovare un titolo equivalente all’originale. Già Vizio di forma per Inherent Vice è inesatto e fuorviante, ma addirittura incomprensibile risulta la decisione di rendere Bleeding Edge con La cresta dell’onda (traduzione di Massimo Bocchiola, Einaudi Stile Libero, pp. 567, euro 21,00). È un sintomo indicativo, anche perché si accompagna a ottime traduzioni, e non è quindi imputabile a sciatteria editoriale. A volersi spremere il cervello la soluzione ci sarebbe nei libri stessi, acquattata in qualche digressione o in qualche dialogo brillante....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.