closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Procura di Roma, si riapre il vaso di Pandora

Giustizia. Il Tar del Lazio accoglie i ricorsi di Marcello Viola e Francesco Lo Voi contro la scelta del Csm che un anno fa preferì la continuità con Pignatone. Torna in discussione la poltrona di Michele Prestipino. Oggetto delle attenzioni del giro di politici e magistrati finito nelle intercettazioni del telefono di Palamara

L'attuale procuratore di Roma Michele Prestipino

L'attuale procuratore di Roma Michele Prestipino

È passato quasi un anno da quando il Consiglio superiore della magistratura ha finalmente assegnato l’incarico di procuratore capo di Roma, la poltrona attorno alla quale giravano le attenzioni del gruppo di politici e magistrati traditi dal telefono intercettato di Palamara. In questo anno l’ex presidente dell’Anm, Luca Palamara, sotto inchiesta a Perugia per corruzione e in attesa della decisione sul rinvio a giudizio, è stato radiato dalla magistratura ed è adesso impegnato nella promozione del suo libro dove chiama in correità dell’intero sistema delle correnti togate. Ma ieri il Tar del Lazio ha riaperto proprio la partita per l’ufficio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi