closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Primarie addomesticate, il cattivo esempio di Torino

Pd. Le primarie possono anche favorire la crescita democratica. Occorre, però, invertire la tradotta di una sinistra che ha liquefatto la propria presenza sul territorio

Torino

Torino

Quando, una cinquantina di anni fa, studenti più o meno rivoluzionari e qualche intellettuale di sinistra (ero tra quelli) si misero a compiere sempre più frequenti pellegrinaggi di fronte alla Porta Due di Mirafiori, Adriano Serafino, operatore della Fim-Cisl, mi disse: "Se non vi trovate puntuali all'entrata e all'uscita degli operai, tutti i santi giorni, pioggia o bel tempo, ai loro occhi contate meno del venditore di arance, perché lui, almeno all'uscita, c'è sempre". In un contesto totalmente diverso, quello delle primarie organizzate dal Pd in alcune delle principali città italiane, un altro saggio, Fabrizio Barca, ribadisce lo stesso concetto....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.