closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Presidenziali in Ucraina, i ribelli dell’est: da noi non si vota

Ucraina. Scontato l'esito: vincerà un oligarca, il re del cioccolato Poroshenko

«Qui non si vota». I filorussi di Donetsk hanno espresso il loro parere determinato, circa il destino delle elezioni presidenziali che oggi si svolgono in Ucraina. Una consultazione fortemente voluta da Kiev e dal governo nato dalla battaglia di Majdan, per presentare a Unione europea, Nato e Fondo monetario, una parvenza di legittimità, tale da poter riceve aiuti e sostegno economico. Ieri ci sono stati scontri dialettici tra Mosca e Kiev, a sottolineare l'ambiguità di questa tornata elettorale. Al forum economico di San Pietroburgo, Putin è tornato all'origine di tutta la crisi, ovvero il rischio di un allargamento a est...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi