closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Presentato a Roma il progetto «Archeologia ferita»

Beni culturali. Il primo appuntamento sarà una mostra ad Aquileia (dal 6 dicembre) di alcuni reperti e mosaici del museo tunisino del Bardo

Lo scorso 18 marzo, il Museo Nazionale del Bardo di Tunisi fu teatro di un feroce attacco jihadista, nel quale persero la vita 24 persone. Malgrado le opere - prevalentemente mosaici romani - conservate in uno dei più ricchi e coinvolgenti musei del Mediterraneo non abbiano subìto danni di rilievo, si può senza dubbio considerare il Bardo come una delle vittime del terrorismo di un 2015 caratterizzato da morti e distruzioni (anche metaforiche) del patrimonio dell’umanità. Per opporsi e riparare a quest’accanimento sulla cultura – valore riconosciuto dallo Stato Islamico solo per finanziare il jihad attraverso il traffico illegale di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi