closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Politica

Prescrizione, intesa rinviata

Giustizia. Salvini tiene Di Maio sulla corda e rimanda il vertice risolutivo. Vuole la vittoria in solitaria sul decreto sicurezza, le minacce grilline di mettersi di traverso a questo punti non sono credibili. E i 5 Stelle dovranno fare qualche passo indietro dalla loro proposta originaria. L'emendamento alla legge anti corruzione che ancora aspetta di essere dichiarato ammissibile per Conte è "una proposta da mettere a punto sul piano tecnico"

Il ministro della giustizia Bonafede e il presidente del Consiglio Conte

Il ministro della giustizia Bonafede e il presidente del Consiglio Conte

Si trova in rete un vecchio video di due parlamentari 5 Stelle, confermati in parlamento, in cui rivendicano l’ostruzionismo del Movimento contro i voti di fiducia e i decreti (oggi le parti - e le idee - sono cambiate) e spiegano come la politica parlamentare si ispiri al detto «pagare moneta, vedere cammello». E invece ieri sera, una volta dato il via libera al voto di fiducia sul decreto sicurezza, i grillini che pure lo avevano chiesto per nascondere le loro divisioni e non permettere alla Lega di imbarcare in maggioranza il partito di Giorgia Meloni, si sono accorti di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi