closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Pochi e sottopagati, sono i nuovi assunti nella scuola italiana

Istruzione. Sono 33.380, tra docenti e personale Ata. A settembre entreranno in classe da "fissi", ma coprono solo il turn-over. Per molti lo stipendio resterà bloccato 9 anni. Disponibili, ma non finanziati, 6 mila posti per docenti, 7 mila al sostegno, 14 mila Ata. Quota 96: gli «esodati» della scuola coinvolti nella polemica Cottarelli-governo

Poche e a caro prezzo. Sono le immissioni in ruolo previste dal ministero dell'istruzione per il prossimo anno scolastico: 33.380 assunti tra docenti e personale amministrativo, tecnico e ausiliare (Ata). La ripartizione comunicata ai sindacati mercoledì scorso prevede 15.400 assunzioni tra i docenti nelle scuola dell'infanzia, primaria, media e superiore; 13.342 insegnanti di sostegno, previsti nel 2013 dall'ex ministro Maria Chiara Carrozza; 4.599 personale Ata. Per Massimo di Menna della Uil scuola restano vacanti 6 mila posti di organico di diritto per i docenti, nonostante il piano di assunzioni abbia previsto la loro copertura finanziaria che alla fine non è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.