closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Piombino, un forno per sperare

Acciaio. Da Aferpi 200 milioni a Sms Demag per il primo dei due impianti previsti e per un nuovo laminatoio. Finalmente un primo passo per la reindustrializzazione, mentre restano al palo (tranne il porto) le altre opere, dalla strada 398 alle bonifiche. E gli ammortizzatori per l'indotto ex Lucchini stanno finendo.

Operai delle Acciaierie al Mise

Operai delle Acciaierie al Mise

Finalmente è arrivata la firma dell'accordo tra Aferpi e Sms Demag per la fornitura di un forno elettrico - ma dovevano essere due - e di un nuovo impianto di laminazione rotaie. Un passaggio atteso da mesi a Piombino e in Val di Cornia. Talmente ritardato da non cancellare le preoccupazioni emerse dopo l'inchiesta del Sole 24 Ore che ha segnalato le non piccole difficoltà della Cevital di Issad Rebrab, patròn anche di Aferpi, nei rapporti con il governo algerino. Per certo l'investimento di Aferpi di circa 200 milioni fa tirare un sospiro di sollievo a Enrico Rossi: “Il piano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.