closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Piacenza, arresti e perquisizioni contro la lotta vincente dei facchini della Tnt

Repressione . I decreti Salvini usati contro i lavoratori: due sindacalisti Si Cobas ai domiciliari, 29 denunciati. Proteste davanti alla Questura

Una manifestazione del Si Cobas

Una manifestazione del Si Cobas

Avevano vinto la loro battaglia per i diritti e la dignità del lavoro dopo una lotta durata una settimana ai magazzini Tnt di Piacenza a inizio febbraio: niente licenziamenti come nel resto d’Europa per la fusione con FedEx ma significativi miglioramenti economici. Ma ieri è arrivata «la vendetta» delle forze dell’ordine e della magistratura che applicando i decreti Salvini ha portato addirittura agli arresti domiciliari per due sindacalisti del Si Cobas (Carlo e Arafat) e a cinque divieti di dimora in provincia di Piacenza ad altri lavoratori e militanti del collettivo Controtendenza, con 21 perquisizioni effettuate nella notte di martedì...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi