closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Peter Brook, i piccoli movimenti quotidiani che aprono il cuore

A teatro. Arriva la nuova creazione del grande maestro The Valley of Astonishment con tre attori in scena e due musicisti

Negli ultimi anni sembrava che Peter Brook, grande maestro del teatro di fine novecento, elaborasse spettacoli in qualche modo “autoanalitici”, ovvero che servissero soprattutto a lui stesso per mettere a fuoco momenti ed episodi della sua narrazione teatrale. A smentire quella riduttiva sensazione, è arrivato ora in Italia The Valley of Astonishment (dopo la rapida apparizione promossa dallo stabile dell’Umbria al teatro Cucinelli, tornerà in questo mese al Funaro di Pistoia). La lontana ispirazione del titolo risiede in un poema persiano del dodicesimo secolo, lo stesso da cui Brook aveva tratto trent’anni fa uno dei suoi primi clamorosi successi alle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.