closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Pestaggi e gas sul corteo, la finale conquista il silenzio

Brasile 2014. Polizia brutale arresti e ferimenti. Una storia che continua, i retroscena della manifestazione prima della finale

scontri dopo la finale Argentina Germania

scontri dopo la finale Argentina Germania

Per capire cosa è successo il giorno della finale mondiale a Rio de Janeiro bisogna tornare a febbraio. El Pais il 22, in un articolo che ha provocato diverse reazioni in Brasile, raccontava che il sabato nella metropoli paulista c’era più polizia militare che manifestanti. Questi ultimi erano qualche migliaio. Secondo i dati ufficiali circa due2mila, ma a leggere e guardare qua e là si capiva che dovevano essere almeno il doppio. Comunque non numeri paragonabili anche solo a qualche mese prima. In mezzo, va detto, c’era stata la vicenda dello sfortunato giornalista morto proprio durante una di queste manifestazioni,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi