closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Pericoli, colline germinali cosparse di «furti»

A Milano, Palazzo Reale, la mostra di Tullio Pericoli "Frammenti", a cura di Michele Bonuomo. Dai conterranei marchigiani Giacomelli e Licini (e Scarabicchi), ai «tatuaggi» di Congdon, ai "Phénomènes" di Dubuffet, la sua paesaggistica è anche un originale palinsesto novecentesco

Tullio Pericoli,

Tullio Pericoli, "Combinazioni", 2012

Sul farsi: com’è rivelatore il titolo che Tullio Pericoli ha voluto dare a una serie di lavori realizzati tra 2018 e 2019 e presentati in una sala della mostra milanese di Palazzo Reale (Frammenti, a cura di Michele Bonuomo, fino al 9 gennaio, catalogo Skira). Si tratta di una serie di acquerelli, tutti quadrati e delle stesse dimensioni, 60 per 60 centimetri. Sono naturalmente dei paesaggi, con la costante a lui famigliare del punto di vista aereo e della linea di orizzonte altissima, portata al limitare della carta. Ci sono dei segni che evocano un linguaggio in codice: piccoli tratti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.