closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Perché la Nato dieci anni fa demolì la Libia

L'arte della guerra. La rubrica a cura di Manlio Dinucci

Dieci anni fa, il 19 marzo 2011, le forze Usa/Nato iniziano il bombardamento aeronavale della Libia. La guerra viene diretta dagli Stati Uniti, prima tramite il Comando Africa, quindi tramite la Nato sotto comando Usa. In sette mesi, l’aviazione Usa/Nato effettua 30 mila missioni, di cui 10 mila di attacco, con oltre 40 mila bombe e missili. L’Italia - con il consenso multipartisan del Parlamento (Pd in prima fila) - partecipa alla guerra con 7 basi aeree (Trapani, Gioia del Colle, Sigonella, Decimomannu, Aviano, Amendola e Pantelleria); con cacciabombardieri Tornado, Eurofighter e altri, con la portaerei Garibaldi e altre navi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi