closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Per Salvini è legittima difesa. Voghera diventa un caso

Sicurezza. Lo scontro politico

Matteo Salvini

Matteo Salvini

Il drammaturgo russo Anton Cechov diceva che se in un romanzo compare una pistola, prima o poi bisogna che spari. I fatti di Voghera ci ricordano che a furia di lanciare allarmi, invocare sceriffi, giocare con le parole, le parole diventano fatti. Che rischiano persino di apparire tragicamente normali. Dunque, in un paese in cui da anni i temi della sicurezza, compresa la recente evoluzione della difesa del «decoro urbano», sono al centro dello scontro tra partiti e di campagne elettorali è inevitabile che l’uccisione di Youns El Bossettaoui da parte dell’assessore alla sicurezza leghista Massimo Adriatici diventi da subito...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.