closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Per il Campidoglio tutto va bene, ma si rischia una nuova emergenza»

Rom e migranti a Roma. La sopravvivenza di centinaia di rifugiati è affidata al solo lavoro dei volontari

Partiamo da un presupposto: i fenomeni non vanno negati, ma governati: soprattutto quando sono difficili da affrontare. E governare i fenomeni implica inevitabilmente la necessità di non fingere che quei fenomeni non esistano. Non fingere, ad esempio, che a Roma, per tutto l’anno scorso, centinaia di migranti, quasi tutti potenzialmente destinatari di protezione internazionale e tra i quali molti minori, siano stati costretti per mesi a dormire per strada, assistiti dai soli volontari e braccati dalle forze dell'ordine, prima che ci si decidesse a metterci una pezza. Non fingere di non sapere che con la primavera, e l'aumentare fisiologico degli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi