closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Per Draghi l’ipotesi Quirinale è una corsa contro il tempo

Per ambire al Colle il premier deve varare in fretta le riforme per avviare il Pnrr. Anche Salvini dice che l’unica via d’uscita è un presidente condiviso

Mario Draghi

Mario Draghi

Sorprendente, ma anche molto eloquente, è lo smarrimento col quale le forze politiche hanno accolto le parole di Sergio Mattarella, la conferma della sua indisponibilità a un secondo mandato. Il presidente l’aveva già detto e ripetuto. La sua posizione era nota. I partiti, evidentemente, non ci credevano. Erano convinti di poter contare su quella rete di protezione. Proprio per questo il capo dello Stato ha sentito il bisogno di mettere un punto fermo. LE RAGIONI DELLA SUA SCELTA sono note. Eleggere per la seconda volta un presidente sarebbe un segno di agonia delle istituzioni disastroso. L’idea di tenere in caldo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.