closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Pensionati, la disuguaglianza è servita a tavola

Spi Cgil: con la crisi diminuisce la sana alimentazione dei pensionati e peggiora la salute. La ricerca «Pensa a cosa mangi»: il 17.5% di anziani over 75 salta il pranzo o la cena

Pensioni

Pensioni

Sono il cuscinetto della crisi. L'inesistenza di un welfare moderno e universale ha reso i pensionati italiani il sostegno a figli e familiari disoccupati, precari o inoccupati. La ricerca «Pensa a cosa mangi» promossa dallo Spi Cgil, in collaborazione con Auser, condotta dalla Fondazione Di Vittorio sarà presentata oggi all'Università di Scienze Gastronomiche di Bra (Cuneo) e conferma gli effetti del blocco delle rivalutazioni degli assegni pensionistici medi e medio-bassi. L'impoverimento spinge il 17,5% degli anziani intervistati (su 7.241 persone, età media tra 69 e 70 anni) a saltare il pranzo o la cena a causa dei redditi inadeguati. A...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi