closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Parapiglia nazionalista nel parlamento macedone, 100 feriti

Crisi politica a Skopje. I sostenitori del Vmro assaltano l'aula dopo l'elezione di un nuovo presidente di etnia albanese

Il leader socialdemocratico Zoran Zaev ferito negli scontri

Il leader socialdemocratico Zoran Zaev ferito negli scontri

Ogni volta che sembra aver toccato il fondo, la crisi infinita in Macedonia scava verso nuovi abissi, sempre più inquietanti. Giovedì sera le immagini caotiche del parlamento di Skopje, trasformato dai sostenitori del Partito democratico per l'unità nazionale macedone (Vmro-Dpmne) in un cruento campo di battaglia fatto di volti sanguinanti, assalitori dal volto mascherato e forze di polizia inerti, hanno (tristemente) riportato il tormentato paese sulle prime pagine dei media internazionali. Le violenze, seguite all'elezione di un nuovo presidente del parlamento da parte della nuova maggioranza di socialdemocratici e partiti albanesi, non possono che aumentare i timori sul destino di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.