closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Paolo Castaldi, meravigliosamente singolare

Musica. Morto a 90 anni il compositore e saggista. Incarnava la contemporaneità come sottrazione ai dettami, ai dogmi e alle formule

Paolo Castaldi

Paolo Castaldi

Data cruciale: 14 giugno 1979. All’Arena di Milano erano in sessantamila, in gran parte persone del «movimento» di allora, ad ascoltare il Concerto per Stratos. Il Concerto – destinato a rimanere nella memoria, nel culto persino – in omaggio a Demetrio Stratos morto il giorno prima, vocalista sperimentatore, uno che con le esperienze estreme intorno alla voce, al canto inaudito, estreme eppure tanto socializzabili (e portate ai Festival del Proletariato Giovanile), si era giocato la vita. Sul palco nello stadio tanti cantanti pop, rock e cantautori e un performer curioso, in frac, un pianista per l’occasione anche vocalista. Giancarlo Cardini...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.