closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ora per Tsipras la difficile sfida del governo

Commento. Paradossalmente, il 27% di Syriza è poco, viste le condizioni drammatiche in Grecia. Ora Tsipras deve riuscire a compiere l'ultimo passo, conquistare la maggioranza e governare la Grecia. Perché se Syriza vuole fermare il disastro sociale deve diventare il grande partito del popolo greco

Tsipras festeggia la vittoria di Syriza della nuova governatrice dell'Attica

Tsipras festeggia la vittoria di Syriza della nuova governatrice dell'Attica

I dirigenti di Syriza hanno giustamente definito il risultato delle elezioni europee «una vittoria storica della sinistra». Per la prima volta nella storia recente della Grecia la sinistra radicale è primo partito. Una grande vittoria elettorale. Ma una mezza vittoria politica. Contrariamente alle aspettative, Syriza non ha aumentato i suoi voti, confermando il 27% ottenuto alle elezioni nazionali del 2012. Il suo primato è dovuto al meritato crollo dei partiti di governo, Nuova Democrazia di Samaras (- 7%) e Pasok di Venizelos (-4%). Dopo quattro anni di durissime sofferenze, miseria, depressione, saccheggi, malversazioni, cinici inganni e repressione poliziesca, è comprensibile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi